La tecnica dell’ Estrusione Ortodontica: come evitare l’estrazione di denti gravemente compromessi

Data

19/05/2021

Autore

Leonardo Bergo

La tecnica dell’ Estrusione Ortodontica: come evitare l’estrazione di denti gravemente compromessi

 

Gli elementi dentari gravemente compromessi da lesioni cariose estese fino sotto la gengiva,  o che presentano fratture sotto il bordo gengivale, generalmente vengono considerati non recuperabili e quindi l’estrazione di questi  denti e la loro successiva sostituzione con impianti o ponti protesici viene considerata l’unica via percorribile.

Nel nostro studio invece questo spesso può essere evitato;  perché i denti gravemente compromessi possono essere recuperati e mantenuti tramite la tecnica dell’estrusione ortodontica. Per questi denti l’estrusione rappresenta la miglior soluzione sia dal punto di vista biologico sia economico. 

Per  eseguirla è  necessario saper fare una corretta valutazione, avere  capacità e competenze.      

In questa tecnica si applica  un piccolo apparecchio ortodontico su pochi denti  per un periodo di 3-4 settimane che permette di estrudere parzialmente il dente compromesso facendo  emergere dalla gengiva  una quantità adeguata di radice   e  ciò consente di eseguire  un  corretto restauro protesico che ne  permette un pieno recupero funzionale ed estetico.

 

Argomenti correlati

News Correlate