Laser

Nel nostro studio utilizziamo due tipi di laser: a Erbium-Yaga diodo.

L’impiego della tecnologia laser comporta un minor sanguinamento della parte trattata, con una guarigione più rapida rispetto a tecniche tradizionali per le sue proprietà biostimolanti.

Questa tecnologia permette al dentista di effettuare tagli dei tessuti molli evitando l’applicazione di punti di sutura.

Presso il nostro studio viene impiegato sia sui tessuti molli, per esempio nella frenulotomia (incisione dei frenuli linguale e labiali) o per eseguire le gengivectomie; sia sui tessuti duri, ad esempio per preparare lo smalto dei denti al fine di aumentare l’adesione dei restauri conservativi estetici. La luce laser è una radiazione elettromagnetica molto utile in odontoiatria e usata presso il nostro studio in svariate situazioni: per lo sbiancamento dentale, per il trattamento di emangioni, delle afte, dei denti sensibili e altro ancora.

Ci sono professionisti che utilizzano questo strumento nella cura della parodontite ma questa pratica non è suffragata da studi scientifici considerati validi, motivo per cui, pur avendolo a disposizione, nel nostro studio il laser non viene utilizzato per le terapie parodontali.

Casi Clinici Correlati

Ricostruzione di un incisivo con laser ad erbium

Un danno esteticamente rilevante considerata la posizione centrale del dente, ma non solo: un dente scheggiato può avere anche ripercussioni funzionali sul paziente, in particolare in fase di masticazione. In generale, un dente scheggiato è un dente “più debole”, con uno strato di smalto ridotto e quindi più esposto ad attacchi batterici.

Terapia canalare

La terapia canalare è comunemente conosciuta come “devitalizzazione”. La terapia canalare consiste nell’asportazione della polpa dentale infetta, sagomando l’interno dei canali ed eliminando la carica batterica all’interno del dente stesso.